mercoledì 31 dicembre 2008

martedì 30 dicembre 2008

Appuntamento a teatro con la Pro-loco

Questa sera, presso il teatro "Domenico Savio" di S. Andrea Superiore si terrà la prima delle due rappresentazioni teatrali organizzate dalla Pro-loco "Sant'Andrea" (col patrocinio della Provincia e del Comune) per le festività natalizie.
Alle 20:00, verrà messa in scena "U ziu d'America", a cura del gruppo folkloristico musico-teatrale "Città di Chiaravalle Centrale".
L'appuntamento successivo, invece, è per il 4 gennaio presso la Villa della fraternità, con la rappresentazione "U cortile d'a pacia", curata dalla compagnia teatrale "'A Trambi'a".

sabato 27 dicembre 2008

Presentazione del dizionario Andreolese-Italiano

Una nuova importante opera va ad arricchire il panorama culturale calabrese: si tratta del Dizionario Andreolese-Italiano realizzato da Enrico Armogida. La presentazione ufficiale del volume avverrà il 28 dicembre alle 16:30 nella sala consiliare del Comune di S. Andrea Jonio.
Nelle locandine, ulteriori dettagli.

venerdì 26 dicembre 2008

Musica e dibattiti alla Festa di Liberazione

Musica, dibattiti, libri e gastronomia.
Sono i contenuti della Festa di Liberazione (il quotidiano) "d'inverno" che si terrà il 27 dicembre in piazza Berlinguer.
L'iniziativa promossa dal circolo del Prc di S. Andrea partirà nel pomeriggio. con gli stands librari, gastronomici e di Emergency.
Alle 20:30, si terrà il dibattito "In basso a sinistra, ricominciamo", con gli interventi della segretaria del circolo, Sara Corasaniti, e di Ramon Mantovani, componente della direzione nazionale del partito.
Alle 21:30, invece, via al concerto di Mimmo Cavallaro e i Gozzansamble.

Rifiuti abbandonati nei pressi della spiaggia

Si pensa di trasformare in area protetta o di sottoporre un territorio a vincolo paesaggistico ma c’è sempre chi provvede a deturparlo.
E’ il caso di quanto accaduto nei giorni scorsi nella località Vallone Bruno di S. Andrea Jonio, dove ignoti hanno pensato di abbandonare all’aria aperta e, per giunta, a nemmeno trenta metri dal mare una notevole quantità di materiale spugnoso, residuo, in tutta apparenza, di qualche tappezzeria o di attività lavorative similari. Alcuni dei grandi sacchi neri si sono aperti e il loro contenuto si è sparso tutt’intorno, altri, invece, giacciono ancora chiusi ma con il frequente maltempo di questi giorni non ci vorrà molto perché si aprano anche questi.
E fa un certo effetto osservare un simile spettacolo di inciviltà intravedendo tra gli alberi, sullo sfondo, l’intenso blu del mare. Si tratta, insomma, di uno sfregio evidente nei confronti di una realtà ambientale che si vorrebbe salvaguardare ma che, purtroppo, è sempre a rischio incuria.
Qualche mano “pietosa” ha pensato di delimitare la zona con un nastro bianco e rosso ma, forse, questa stessa mano avrebbe anche potuto comporre il numero di telefono del Comune o dei carabinieri per segnalare il problema. E una situazione analoga si è anche verificata sul lungomare di S. Andrea (via Riccardo Lombardi), dove sono state abbandonate diverse componenti di automobili: alcuni paraurti, qualche pneumatico, parte della carenatura di un vecchio scooter e altri pezzi.
Tali rifiuti sono stati lasciati nella parte centrale del lungomare, in prossimità di un cassonetto (come se si trattasse di normalissimi rifiuti), e in località “Taverna”, proprio di fronte ad una stazione di sollevamento del depuratore consortile.
Ancora una volta, dunque, emerge in tutta evidenza il problema legato allo scarso senso civico di chi si comporta in questa maniera, non seguendo i canali legali prescritti per lo smaltimento dei rifiuti. A maggior ragione se si tratta, poi, di rifiuti che hanno bisogno di particolari procedure di smaltimento, per evitare rischi di inquinamento ambientale.

mercoledì 24 dicembre 2008

Auguri!

Buon Natale
Merry Christmas
Joyeux Noël
Feliz Navidad
da
SantandreaBlog

lunedì 22 dicembre 2008

Sconfitte nette per le squadre andreolesi

Battute le squadre di calcio andreolesi impegnate nei campionati di Terza categoria e Serie D di Calcio a 5.
Un pesante 8-2 è il bilancio dell'Asd André nella trasferta di sabato, giocata contro il Centro Salute Turano a Crotone.
Sconfitta esterna anche per l'Us Andreolese, battuta per 3-0 sul difficile campo dell'Ambrosiana Calcio a Cardinale.

giovedì 18 dicembre 2008

"Vi acconciamo per le feste"

Iniziativa di volontariato del centro delle opere femminili salesiane alla Villa della fraternità

Tagli e acconciature, manicure, massaggi per le mani e anche pedicure .
No, non fatevi ingannare dalle apparenze, non stiamo proprio parlando di un salone del “fashion” ma di quanto, invece, si è visto lunedì scorso nella Villa della fraternità-Onlus di S. Andrea Jonio, dove il Ciofs-Fp (Centro italiano opere femminili salesiane – Formazione professionale) dell’istituto Maria Ausiliatrice di Soverato ha portato un gruppo di studentesse (trenta) per uno stage pre-natalizio con gli anziani ospiti della Villa.
E' bene sottolineare che oltre ad essere stato uno stage tout court, per le studentesse si è trattato anche di un’esperienza formativa personale.
Il Ciofs-FP, infatti, ha pensato di organizzare “Vi acconciamo per le feste”, una dimostrazione pratica sugli ospiti della casa di riposo all'insegna della gratuità e del volontariato.
L’entusiasmo delle ragazze (e dell’unico ragazzo presente, “beato tra le donne”) ha invaso la Villa ma, soprattutto, ha portato uno spirito di gioia e leggerezza a quante si sono sottoposte alle “cure” delle future acconciatrici ed estetiste. La giornata, sotto lo sguardo attento di suor Anna Guarino, si è svolta in maniera esemplare, con ordine e serietà.
In particolare le anziane ospiti, più che gli anziani, hanno scelto di saggiare le capacità delle ragazze che, oltre a fare il loro lavoro, sono riuscite (in molti casi) anche a stabilire una relazione tra generazioni altrimenti lontanissime per ragioni anagrafiche, dialogando e, soprattutto, ascoltando le loro "clienti".
Ad accompagnare il gruppo, le docenti Gerarda Sestito e Alide Origlia, il coordinatore Alessandro Catalano, Carmen Macrina e le tutor Antonella Leone e Angelica Melina.
Soddisfatta per l'iniziativa l’amministratrice della Villa della fraternità, Marina Voci, "per questa visita che ha regalato serenità ai nostri ospiti”.

lunedì 15 dicembre 2008

Calcio: un week end di successi

US Andreolese - Sporting S. Anna 8-0
Asd André - Circolo S. Marco Squillace 8-5
Otto gol ciascuno e rispettive vittorie assicurate.
Non poteva andare meglio per le "due andreolesi del pallone": l'US Andreolese è ora capolista nel campionato di Terza Categoria, l'Asd André ha invece ottenuto la prima vittoria nel campionato di Serie D di Calcio a 5.
Ha stravinto in casa contro lo Sporting S. Anna (8-0) la formazione allenata da mister Saverio Feudale, con marcature di Samà (doppietta), Rudi, Frustagli, Mammolenti, Bevivino, Screnci e Guarna. Certo, l'avversario affrontato è il fanalino di coda (zero punti in classifica) ma la squadra rossoblù ha finora raccolto ben sette vittorie e una sola sconfitta sulle otto partite giocate.
Un andamento da "grande", che nelle prossime gare, comunque, verrà messo alla prova dagli incontri con le "colleghe" di alta classifica: domenica prossima, la trasferta a Cardinale contro l'Ambrosiana Calcio; dopo la pausa natalizia, arriva in casa l'Amaroni 08 (che occupa il secondo posto) e, a seguire, l'Uesse Soverato.
Discorso a parte, invece, per l'Asd André che sabato pomeriggio ha ottenuto la sua prima vittoria nel campionato che la vede al debutto.
Finalmente, la squadra del presidente Stillo è riuscita ad ottenere un risultato positivo, dopo i tentennamenti di avvio stagione, legati all'inesperienza e ad una preparazione tecnico-atletica non ottimale che, adesso, con il lavoro svolto da mister Rava, pare inizi a dare dei frutti.
La formazione ospite, d'altra parte, non poteva certo definirsi una "corazzata".
Al palazzetto si è presentata con gli uomini contati e consapevole di andare incontro ad una partita difficile. Da lodare, comunque, l'impegno e la volontà che quei ragazzi hanno messo sul campo, riuscendo, ad inizio ripresa, anche a creare qualche apprensione alla formazione di casa.
(Nella foto, Vincenzo Chiodo, Asd André)

venerdì 12 dicembre 2008

Il maltempo abbatte uno dei "Pignari"

Il forte vento delle ultime ore ha abbattuto uno degli storici "Pignari" di S. Andrea.
Per la verità, il pino era già "morto" da tempo ma la sua figura lignea si stagliava ancora nel paesaggio della collina andreolese.
Nel corso della notte scorsa, le violente raffiche di ponente hanno fatto sradicare dal terreno le sue possenti ma ormai secche radici. Si è rotta così una delle immagini storiche di S. Andrea, rappresentata su innumerevoli cartoline fotografiche e, probabilmente, scolpita nella memoria di tanti andreolesi emigrati.
Nelle foto, scattate nel primo pomeriggio di oggi, la Pignara "superstite" e le operazioni di taglio di quella caduta.

Sull'esecuzione dell'ordinanza di sgombero il Tar rinvia la decisione al 29 gennaio

Proroga “ad tempus” per la sospensiva in via cautelare verso la nota n. 6311 del 21 ottobre 2008 del Comune di S. Andrea Apostolo dello Jonio.
La prima sezione del Tar Calabria (Presidente Cesare Mastrocola, relatore Giovanni Iannini, consigliere Concetta Anastasi) nella seduta di ieri ha deciso di prorogare temporaneamente, fino al 29 gennaio 2009 (data della nuova udienza), la sospensione della nota con cui si sarebbe dovuta eseguire la delibera n. 4/2005, per lo sgombero di un’area di demanio marittimo (113mila metri quadrati) che risulterebbe abusivamente occupata.
Rispetto alla nota, che fissava lo sgombero al 24 novembre scorso, venne presentato ricorso al Tar da Enrichetta Lucifero, indicata nel provvedimento comunale come una delle persone “occupanti”, rappresentata dall’avvocato Giovanna Altilia. Tra le motivazioni presentate dalla ricorrente, la dichiarata proprietà dell’area in oggetto e il pericolo di uno stravolgimento irreversibile dei luoghi in caso di sgombero forzato.
E già il 23 novembre scorso, la sezione del Tar presieduta da Giovanni Iannini aveva accolto la richiesta di sospensione della nota, rinviando la discussione alla camera di consiglio di ieri, in cui il Comune si è costituito, rappresentato dall’avvocato Antonello Sdanganelli.
La vicenda si incastra però con un altro ricorso, avanzato verso la delibera 4/2005, dai presunti occupanti di quell’area: la stessa Enrichetta Lucifero, Francesco Montesi Righetti e Elzivieta Musielak. La loro richiesta di annullamento era stata respinta dal Tar, che nell’ottobre 2008 aveva poi dichiarato “perento per inattività delle parti” tale ricorso.
Proprio di fronte al “decreto di perenzione”, però, il legale della Lucifero ha di recente presentato ricorso, inserendo così un nuovo elemento nella vicenda. E nel corso dell’udienza di ieri, è stata portata agli atti anche tale richiesta di opposizione, elemento che ha spinto il collegio del Tar a rinviare la discussione di entrambi i punti al prossimo 29 gennaio.
In quella sede potrebbe, dunque, essere messa una parola definitiva sulla questione, che si protrae con alterne vicende da circa vent’anni.

giovedì 11 dicembre 2008

Allerta maltempo

L'allerta maltempo delle ultime ore riguarda l'intera fascia jonica.
Già da 24 ore una perturbazione sta interessando l'intera zona, causando allagamenti e piccole frane sulle strade più interne.
A S. Andrea, nella giornata di ieri si sono verificati alcuni problemi legati alla notevole quantità di pioggia che si è abbattuta sul territorio, complici alcuni pozzetti intasati.
Sul "lungomare", un tombino è letteralmente saltato, contribuendo ad allagare l'intera area circostante.
Disagi anche nel centro abitato.
Stessa situazione nel comprensorio, con diversi allagamenti di scantinati e strade. E le previsioni per le prossime ore non sono delle migliori.

"Salta" la mostra-mercato

E' stata annullata la mostra-mercato programmata per il prossimo 14 dicembre.
Lo ha comunicato l'ufficio tecnico della Comunità Montana "Versante Jonico", che in questi giorni stava contattando le varie aziende agricole da invitare all'esposizione degustativa.
A far rinviare l'evento, sarebbe stato il basso numero di adesioni raccolte.
L'appuntamento verrà organizzato nei prossimi mesi, probabilmente all'inizio del periodo estivo.

martedì 9 dicembre 2008

Mostra-mercato con degustazione di prodotti tipici

La Comunità Montana "Versante Jonico" organizza un appuntamento con l'esposizione e la degustazione di prodotti tipici calabresi, forniti dalle aziende agricole del comprensorio.
Si tratta di una mostra mercato che si terrà il prossimo 14 dicembre presso il Ventaclub Nausicaa di S. Andrea Jonio.

lunedì 8 dicembre 2008

Risultati calcistici

Ennesima sconfitta per l'Asd André, battuta fuori casa (6-2) dalla Cavita C/5 a Simeri Mare. Evidente la situazione ancora "in fieri" della formazione di Calcio a 5, che ancora non ha trovato il giusto assetto tecnico-tattico e con una condizione atletica ancora ben lungi dall'essere ottimale.
Convince sempre di più, invece, l'US Andreolese che ha vinto per 5-3 (doppietta di Samà e tripletta di Primonato) a Gasperina, contro la squadra di casa.
La formazione di mister Feudale occupa ora il secondo posto in classifica, con 18 punti, staccata di una sola lunghezza dalla capolista Amaroni.
Un bel cammino quello finora percorso dalla formazione di Terza categoria, che in questi giorni sta anche muovendosi sul mercato.
Domenica, infatti, ha debuttato con la maglia rossoblù il giovane Antonio Larocca, proveniente dalle fila dell'US Badolato e altri due giocatori della stessa società dovrebbero arrivare in questi giorni, andando a rinforzare un organico già forte, che fino ad ora ha dimostrato qualità e continuità.

venerdì 5 dicembre 2008

Mare in tempesta

Forte mareggiata nei giorni scorsi su tutta la costa jonica. Nel video, potete apprezzare direttamente il mare di S. Andrea, alla foce del "Cupito".
Le foto, invece, riguardano quanto accaduto nella vicina San Sostene, dove il fenomeno si è manifestato con maggiore violenza, causando danni anche al lungomare.


video

mercoledì 3 dicembre 2008

Il consiglio comunale punta all'Istituto scolastico omnicomprensivo

Dimensionamento scolastico e vincolo tutorio su parte del territorio comunale gli argomenti principali
E’ partita la richiesta di creare un Istituto scolastico omnicomprensivo a S. Andrea Jonio. L’argomento sul dimensionamento ottimale delle istituzioni scolastiche è stato discusso nell’ultimo consiglio comunale.
L’istituto comprensivo di S. Andrea (che comprende Isca e San Sostene) conta 401 studenti. Il minimo prescritto dalla legge è di 500. Dell’istituto comprensivo, fanno parte due centri montani (Isca e San Sostene) mentre S. Andrea lo è parzialmente.
Tenendo conto di questo aspetto, si verrebbe ad abbassare la soglia minima per mantenere l’autonomia amministrativa ma il consiglio comunale ha avanzato alla Provincia una richiesta di più ampio respiro: inserire nell’istituto comprensivo anche l’Ipsia, (l’istituto professionale), creando un istituto omnicomprensivo. “In tal modo – ha spiegato il sindaco Maurizio Lijoi - ai 401 alunni si aggiungerebbero i 114 dell’Ipsia ma, soprattutto, si creerebbe un polo scolastico completo, dalla scuola dell’infanzia fino a quella superiore, che darebbe alla scuola la giusta visibilità sul territorio”.
Così, probabilmente, potrebbero cambiare pure le sorti dell’istituto professionale, con la diversificazione dei corsi disponibili, come suggerito dalla minoranza, che ha appoggiato la richiesta.
Appoggio che non è mancato neanche sulla proposta avanzata al Ministero per i beni e le attività culturali sulla tutela paesaggistica di parte del territorio comunale, con la dichiarazione di area di notevole interesse pubblico. Si partiva dalla proposta di Soprintendenza e Ministero per un vincolo tutorio su circa 600 ettari di territorio comunale, compreso tra i corsi d’acqua Cupito e Alaca, dal mare fino alla collina. “Un progetto non condivisibile – ha spiegato il sindaco – perché si tratta di una fetta enorme di territorio, in parte antropizzata e, in parte, anche abbandonata. In quel tratto, poi, esistono centinaia di particelle e il vincolo causerebbe danni ai piccoli proprietari”.
Sulla scorta di tali motivazioni, il consiglio ha deciso di ridurre la zona da vincolare: “La nostra proposta – ha riferito il capogruppo di maggioranza Pino Commodari – è quella di porre il vincolo solo sulla fascia costiera. Inoltre, inserire nella tutela anche Villa Condò e chiesa di Campo, visto il loro grande interesse storico”.
L'assemblea cittadina ha anche approvato, con l’astensione del gruppo di minoranza, l’assestamento di bilancio 2008, dopo una variazione dovuta a spese impreviste, coperte con una quota di avanzo amministrativo e alcuni storni di fondi, “senza turbare gli equilibri dei conti comunali” ha sottolineato l’assessore al bilancio Nicola Ramogida.

lunedì 1 dicembre 2008

Calcio: i risultati delle andreolesi

Un convincente 4-2 in trasferta regala tre punti all'US Andreolese.
La doppietta di Samà e i gol di Parisi e Primonato rifilati all'Olicentro confermano, dunque, il buon momento della formazione rossoblù che su sei partite ne ha vinte cinque perdendone soltanto una.
E domenica prossima, ancora una trasferta, sul campo del Gasperina.
Nuova sconfitta (5-4), invece, per l'ASD André che stenta a trovare la giusta quadratura in questo avvio di campionato e di nuova esperienza nella serie D di Calcio a 5.
Dopo aver concluso in vantaggio (2-0) il primo tempo, la società sportiva andreolese allenata da mister Rava ha ceduto alla Brico Center Catanzaro, che ha rimontato bene nella ripresa.

La conferenza stampa dopo la sospensiva del Tar

Il Comune si costituirà in giudizio di fronte al Tribunale amministrativo
“E’ una situazione che si protrae da oltre vent’anni eppure, nel ricorso al Tar si sono addirittura appellati all’art. 7 della L. 241/90 perché non sarebbero stati preavvisati del provvedimento di sgombero”.
E’ un fiume in piena il sindaco di S. Andrea, Maurizio Lijoi, nel ricostruire la mancata esecuzione dello sgombero (fissato per il 24 novembre) di 113mila metri quadrati in località Vallone Bruno. Il Comune sostiene la demanialità marittima di quella parte di territorio, non dello stesso avviso è chi lo occupa, alcuni eredi Lucifero (Enrichetta Lucifero e Francesco Montesi Righetti), che lo ritiene di sua proprietà.
Il sindaco mette in fila gli ultimi sviluppi, dopo la sospensiva che il Tar di Catanzaro ha concesso alla ricorrente Enrichetta Lucifero rispetto alla nota 6311 con cui il Comune preavvisava l’esecuzione dell’ordinanza 4/2005 di sgombero.
“Il Tar si è pronunciato di domenica – ha spiegato Lijoi – e al Comune abbiamo ricevuto la comunicazione della sospensiva lunedì mattina alle 6:47, un orario incredibile per degli uffici pubblici”. Orari e forme a parte, il sindaco scaglia i suoi dardi sulla sostanza della questione: “Il Comune ben conosce i limiti della proprietà Lucifero, in quel tratto, peraltro, implicitamente riconosciuti da una sentenza penale risalente al 1992”.
Una serie di ingiunzioni comunali di sgombero (nel ’92, nel ’99 e nel 2005) non hanno finora risolto la faccenda, che ora sarà affrontata nel merito dal Tar in camera di consiglio l’11 dicembre. “Il Comune si costituirà in giudizio – riferisce il sindaco – per restituire alla collettività l’area abusivamente occupata. Tra l’altro – prosegue Lijoi – il Tar si era già pronunciato su un precedente ricorso verso la delibera del 2005, non concedendo sospensiva e dichiarando poi perento quel ricorso. Oggi, invece, si ricomincia daccapo”.
Un altro elemento che ha suscitato interrogativi nei rappresentanti istituzionali è il fatto che il Comune ha sì competenza sul demanio, come da delega regionale, “eppure – aggiunge il capogruppo Pino Commodari – la sua attività è stata di fatto bloccata. La politica, ora, dovrà stare accanto all’amministrazione di S. Andrea, per tutelare gli interessi esclusivi della collettività e non per agevolare interessi particolari”.