venerdì 5 giugno 2009

I Vigili del fuoco incontrano gli alunni

Una squadra di vigili del fuoco del distaccamento di Soverato ha incontrato nei giorni scorsi gli alunni della scuola primaria di S. Andrea Marina.
L’incontro è stato inserito nel piano dell’offerta formativa sulla “sicurezza a scuola” che il plesso di via Pitagora, dell’istituto comprensivo di S. Andrea Jonio, guidato dal prof. Salvatore Lazzaro, porta avanti da diversi anni, con il responsabile della sicurezza, l’insegnante Giuseppe Lentini.
Tre gli elementi essenziali che il piano prevede per affrontare emergenze: collaborazione, autocontrollo, solidarietà.
Accanto ad essi, vanno aggiunte le necessarie esigenze strutturali e, soprattutto, un efficiente piano d’evacuazione. Proprio questo è stato testato al mattino, con un triplice trillo della campanella che ha fatto scattare, in buon ordine, l’evacuazione degli alunni, che hanno rapidamente guadagnato gli spazi di raccolta nel giardino.
Subito dopo, è stato il turno dei Vigili del fuoco, guidati dal caporeparto Gennaro Parentela. Con l’ausilio di un filmato, il caporeparto ha illustrato agli alunni il tema della sicurezza e di come si fronteggiano gli incendi e altre emergenze.
Non è mancato poi un accenno al terremoto in Abruzzo, con la testimonianza di alcuni vigili del distaccamento soveratese che hanno partecipato alle operazioni di soccorso.
E nel corso della mattinata, gli alunni si sono anche cimentati nelle simulazioni di emergenza, attraverso un percorso ad ostacoli predisposto dai vigili del fuoco nella zona d'ingresso dell'edificio scolastico.

1 commento:

Pino ha detto...

Ciao passo per un saluto e per dirti che ho scisso il mio blog (http://pinoamoruso.blogspot.com/) da Aschenazia (http://aschenazia.blogspot.com/); ho creato un nuovo blog che mi piacerebbe vedere nel tuo blogroll per pubblicizzarlo e farlo conoscere ai tuoi lettori. Se ti va lo scambio link anche con Aschenazia (http://aschenazia.blogspot.com/), fammelo sapere sul nuovo blog.
Nel frattempo ti auguro un buon fine settimana ;)
Pino Amoruso